Norme e Condizioni

Viaggi Turistici

L'utilizzo dei veicoli per i viaggi turistici è normato dal Regolamento CE n. 561/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. A tali norme V.I.T.A. S.p.A. si attiene rigorosamente a salvaguardia della sicurezza di viaggio del proprio personale e dei trasportati.

Allegati

Condizioni Generali Autolinee

Condizioni generali che regolano l'utilizzo delle autolinee

- La prenotazione in agenzia di viaggi o presso le strutture di V.I.T.A. S.p.A. è obbligatoria.

- È consentito il trasporto di animali di piccola taglia, purché siano stati attuati i dovuti accorgimenti tali da renderli inoffensivi (es. museruola) a fronte del pagamento del biglietto a tariffa intera.

- È severamente vietato trasportare nel bagaglio stivato oggetti di elevato valore e oggetti delicati. VITA S.p.A. non risponde del loro deterioramento o smarrimento, salvo ne sia stata fatta consegna al vettore con apposita dichiarazione di valore dal medesimo accettata.

VITA S.p.A. è responsabile della perdita e delle avarie del bagaglio che le è stato consegnato chiuso entro il limite massimo di euro 6,20 per chilogrammo o della maggiore cifra risultante dalla dichiarazione di valore del passeggero ed accettata dal vettore se non prova che la perdita o le avarie sono derivate da causa a lui non imputabile. Se il peso del bagaglio del passeggero non viene registrato, si ritiene che esso non superi il peso massimo consentito di Kg. 15. È fatto salvo quanto disposto dall’art. 7 del Regolamento (UE) n. 181/2011 per l’ipotesi in cui la perdita o il danneggiamento del bagaglio siano dovuti ad un incidente derivante dall’utilizzo di autobus, ove applicabile.

Per i bagagli e gli oggetti non consegnati, VITA S.p.A. non è responsabile della perdita o delle avarie se non quando il passeggero provi che le stesse sono state determinate da causa imputabile al vettore stesso.

Non è previsto alcun risarcimento od indennizzo automatico. Il passeggero, nell’ambito della normativa applicabile ed entro i limiti ivi precisati, avrà diritto al risarcimento dei soli danni che risultano provati.

La perdita o le avarie devono essere fatte constatare, a pena di decadenza, al momento della riconsegna, se trattasi di perdita o di avarie apparenti, ovvero entro tre giorni, se trattasi di perdita o di avarie non apparenti.

I bagagli in eccedenza rispetto al consentito (n. 1 valigia per persona) o voluminosi saranno accettati in funzione della disponibilità residua di spazio a bordo dell’autobus.  

- I biglietti sono nominativi e non cedibili e la loro validità è limitata esclusivamente alla data per la quale sono stati emessi.

Il vettore non è tenuto al rimborso della parte del biglietto non fruita a causa di impossibilità a proseguire il viaggio da parte del passeggero dovute al mancato rispetto da parte di questo delle disposizioni di legge ovvero per causa imputabile al medesimo (ad esempio se non si ripresenta all’appuntamento fissato dopo la sosta di ristoro ovvero deve scendere dall’autobus per motivi personali ovvero viene fatto discendere dal personale di bordo o dall’autorità per molestie o ubriachezza etc).

È fatta salva l’ipotesi in cui la mancata fruizione del servizio di trasporto da parte del passeggero (anche a partenza già avvenuta) sia stata determinata da caso fortuito o da causa di forza maggiore, nel qual caso VITA S.p.A. provvede al rimborso integrale del prezzo a fronte dell’esibizione di adeguata e congrua documentazione comprovante l’oggettivo impedimento.

Il passeggero ha diritto al rimborso integrale del prezzo altresì in caso di mancata esecuzione del servizio di trasporto causata da qualsiasi evento riconducibile al vettore, anche se ad esso non imputabile.

- In caso di servizi regolari nazionali per cui la distanza prevista del servizio sia pari o superiore a 250 Km, VITA S.p.A., quando prevede ragionevolmente che un servizio regolare subisca una cancellazione o un ritardo alla partenza dal capolinea per oltre 120 minuti o in caso di accettazione di un numero di prenotazioni superiore ai posti disponibili, offre immediatamente al passeggero la scelta tra:

a) la continuazione o il reinstradamento verso la destinazione finale, non appena possibile, senza alcun onere aggiuntivo ed a condizioni simili;

b) il rimborso del prezzo completo del biglietto e, ove opportuno, il ritorno gratuito in autobus al primo punto di partenza indicato nel contratto di trasporto, non appena possibile.

Qualora VITA S.p.A. non sia in grado di offrire al passeggero tale scelta, quest’ultimo ha il diritto di ricevere un risarcimento pari al 50% del prezzo del biglietto (da corrispondersi entro un mese dalla presentazione della richiesta di risarcimento), oltre il rimborso del prezzo del biglietto (da corrispondersi in denaro, salvo che il passeggero non accetti altra forma di pagamento) entro quattordici giorni dalla formulazione dell’offerta o dal ricevimento della relativa domanda.

Quando l’autobus diventa inutilizzabile durante il viaggio, VITA S.p.A. assicura o la continuazione del servizio con altro veicolo dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile o il trasporto dal luogo in cui si trova il veicolo inutilizzabile verso idoneo punto di attesa e/o una stazione da cui il viaggio possa proseguire.

Quando un servizio regolare subisce una cancellazione o un ritardo superiore a 120 minuti alla partenza dalla fermata, i passeggeri hanno diritto alla continuazione, al reinstradamento o al rimborso del prezzo del biglietto da parte di VITA S.p.A. come sopra indicato.

In caso di cancellazione o ritardo alla partenza di un servizio regolare, VITA S.p.A. informa quanto prima della situazione i passeggeri in partenza dalla stazione e comunque non oltre trenta minuti dopo l’ora di partenza prevista, e comunica l’ora di partenza prevista non appena tale informazione è disponibile.

Se i passeggeri perdono un servizio di trasporto in coincidenza in base all’orario a causa di una cancellazione o di un ritardo, VITA S.p.A. compie sforzi ragionevoli per informare i passeggeri interessati in merito a collegamenti alternativi. Tali informazioni vengono assicurate in formati accessibili alle persone con disabilità o a mobilità ridotta.

Per un viaggio la cui durata prevista supera le tre ore, in caso di cancellazione o ritardo alla partenza da una stazione superiore a novanta minuti VITA S.p.A. offre al passeggero a titolo gratuito: a) spuntini, pasti o bevande in quantità ragionevole in funzione dei tempi di attesa o del ritardo, purché siano disponibili sull’autobus o nella stazione o possano essere ragionevolmente forniti; b) sistemazione in albergo o in altro alloggio, nonché assistenza nell’organizzazione del trasporto tra la stazione ed il luogo di alloggio qualora si renda necessario un soggiorno di una o più notti. Per ciascun passeggero, VITA S.p.A. può limitare il costo complessivo dell’alloggio, escluso il trasporto tra la stazione e il luogo di alloggio, a 80 euro a notte e per un massimo di due notti. Ai fini dell’applicazione del presente articolo, VITA S.p.A. presta particolare attenzione alle esigenze delle persone con disabilità e a mobilità ridotta e dei loro accompagnatori.

In caso di servizi regolari nazionali per cui la distanza prevista del servizio sia inferiore a 250 Km, in caso di interruzione del viaggio o di ritardo - alla partenza dal capolinea o da una fermata - superiore a 60 minuti per i servizi di trasporto regionale o locale, o a 30 minuti per i servizi di trasporto pubblico svolti in ambito urbano, tranne che nei casi di calamità naturali, di scioperi e di altre emergenze imprevedibili, i passeggeri hanno comunque diritto al rimborso del prezzo del biglietto da parte del vettore.

Il rimborso è pari al costo completo del biglietto al prezzo a cui è stato acquistato.

Per i titolari di abbonamento, il pagamento è pari alla quota giornaliera del costo completo dell'abbonamento, fermo restando il rispetto delle regole di convalida secondo modalità determinate con disposizioni del gestore.

Il rimborso è corrisposto in denaro, a meno che il passeggero non accetti una diversa forma di pagamento.

Al di fuori delle ipotesi sopra disciplinate, VITA S.p.A. non assume responsabilità per ritardi, interruzioni o mancate coincidenze dovuti a cause ad essa non imputabili (come scioperi, maltempo, guasti meccanici, traffico, condizioni di percorribilità delle strade, controlli da parte dell’Autorità, casi fortuiti e di forza maggiore) quando siano tali da determinare l’impossibilità della prestazione.

- La legge applicabile è solo quella italiana, a prescindere dalla nazionalità del cliente. Qualsiasi controversia che dovesse insorgere tra il Cliente e V.I.T.A. S.p.A. dovrà essere sottoposta esclusivamente all’Autorità Giudiziaria italiana.

Per qualsiasi controversia avente origine dall’interpretazione e/o esecuzione del contratto di trasporto sarà competente, in via esclusiva, il Foro di Aosta. Nel caso di Passeggero residente in Italia che rivesta la qualifica di consumatore ai sensi ai sensi dell’art. 3.1 lett. a) D. Lgs. 206/2005 (cd. Codice del Consumo), sarà esclusivamente competente il Foro di residenza o domicilio elettivo dello stesso.

Termini e Condizioni Transfer da Aeroporti e da Stazioni Ferroviarie

Termini e Condizioni per i trasferimenti low cost dagli aeroporti di Milano Malpensa e Linate, Torino Caselle, Genova e Ginevra per la Valle d’Aosta e/o viceversa. Servizi locali, da e per tutte le località della Valle d’Aosta.

Prenotazioni su www.transfervallee.eu

Le condizioni contrattuali che regolano i servizi online di TransferVallée sono consultabili nell'allegato "Condizioni generali transfer".

 

Allegati